Regolamento

ARTOTECA IN BIBLIOTECA

Un progetto di Cooperativa 19 e Associazione degli artisti di Bolzano, in collaborazione con l’Ufficio Educazione permanente, biblioteche e audiovisivi della Provincia autonoma di Bolzano e le Biblioteche “Don Bosco” di Laives, “Endidae” di Egna, Biblioteca Pubblica Italiana di Ora, la Biblioteca Provinciale Italiana “Claudia Augusta” di Bolzano e il Centro Audiovisivi di Bolzano.

Da oggi anche in biblioteca è possibile chiedere in prestito le opere dell’Artoteca Alto Adige.

In ogni biblioteca che partecipa al progetto è presente una parte dell’intero patrimonio delle opere che si trovano nel catalogo di Artoteca sul sito artoteca.bz.

Le opere di Artoteca sono inoltre messe a disposizione nel catalogo online “Explora”, da cui è possibile accedere al patrimonio del sistema bibliotecario italiano.

1.

In Biblioteca il prestito a domicilio delle opere dell’Artoteca è riservato a chi è già iscritto alla biblioteca oppure a coloro che intendono iscriversi presentando la propria tessera personale (tessera sanitaria).

L’iscrizione all’Artoteca avviene presso una delle biblioteche che collaborano al progetto presentando un valido documento d’identità e compilando un apposito modulo con i propri dati anagrafici.

Ad integrazione del prestito delle opere, il Centro Audiovisivi di Bolzano e il Centro Multilingue di Bolzano mettono regolarmente a disposizione delle biblioteche dei pacchetti specifici di materiale per conoscere meglio le correnti artistiche e le loro caratteristiche, al fine di apprezzare maggiormente l’opera che si è presa in prestito.

2.

Il prestito delle opere dell’Artoteca ha una durata di 90 (novanta) giorni.

3.

Solleciti e multe: Alla scadenza del prestito viene inviata una lettera di sollecito oppure richiesto il sollecito a mezzo telefonico e/o informatico.

4.

Il prestito è strettamente personale, quindi non è consentito prestare le opere ad altre persone.

5.

Nell’area della biblioteca dedicata al progetto Artoteca, per agevolare la «consultazione libera», si può toccare e provare sul “chiodo dell’Artoteca” l'opera. Le opere non selezionate verranno poi sistemate dal personale addetto.

Sul retro ogni opera ha una scheda informativa che si può facilmente consultare per conoscere il nome dell'autore, dell'opera, la tecnica, l'anno di produzione, le principali regole per una buona conservazione. Si trovano tutte le informazioni anche sul sito dell’Artoteca: [www.artoteca.bz(www.artoteca.bz)

6.

Deroghe al presente regolamento sono sempre possibili se motivate.

7.

Per la conservazione in casa delle opere si devono seguire delle semplici regole:

8.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva sul progetto Artoteca ad integrazione di questo Regolamento è possibile rivolgersi a Cooperativa 19, responsabile del progetto.

Contatti

Agli effetti degli artt. 1341 e 1342 del Codice Civile, l’utente dichiara di aver preso conoscenza e di approvare espressamente le disposizioni contenute nelle condizioni dell’Art. 3 del Regolamento “Artoteca in Biblioteca”.