Andrea Pozza

(Treviso, 1970)

Fin da ragazzo l’amore per i viaggi e i luoghi porta Andrea Pozza ad avvicinarsi alla fotografia,
che diventa per lui un mezzo attraverso il quale trattenere la memoria delle proprie esperienze.
La sua carriera fotografica, iniziata tra le file del Fotoclub Bolzano nel 1994, è caratterizzata
da numerose mostre fotografiche personali e collettive e da svariati premi. Attualmente fa
parte della Federazione Italiana degli Artisti di Trento e dell’Associazione degli Artisti di Bolzano,
con cui espone regolarmente in collettive e personali. Da molti anni porta avanti una sua
ricerca personale influenzata profondamente dalla bellezza dell’abbandono, esplorando i luoghi
dimenticati e svelandone i segreti attraverso l’obbiettivo della sua macchina fotografica.
L’influenza “decadente” si riscontra anche nei “collage digitali”, dove l’artista interviene ancora
una volta distorcendo la realtà e creando immagini ambigue con una forte componente erotica.
La figura femminile, infatti, è una presenza costante nei suoi lavori artistici.

113_artoteca_andrea-pozza.jpg
MANNEQUIN 1 (ARTT113)
114_artoteca_andrea-pozza.jpg
MANNEQUIN 2 (ARTT114)