Anna Cerrato

(Bolzano, 1994)

Appassionata all’arte in senso lato, la sperimenta in ogni sua forma fin da piccola, avvicinandosi
alla scultura, al canto e al teatro, arrivando fino alla fotografia. Quest’ultima è stata quella
che l’ha accompagnata più spesso, fino alla decisione di dedicarsi completamente ad essa nella
Libera Accademia di Belle Arti a Firenze. Dopo essersi laureata in fotografia nel 2016 e dopo
tre anni di apprendimento da “altri”, ha deciso di dedicarsi allo studio del proprio linguaggio,
senza mai lasciare in secondo piano la ricerca sull’arte in ogni sua forma come fonte di arricchimento
personale. L’artista, per proseguire il suo percorso d’indagine del mezzo fotografico, nel
2016 ha deciso di tornare stabilmente nella sua terra natia, che ritiene essere un importante
fulcro nel quale l’arte è particolarmente attiva ed in costante evoluzione. Oggi, all’età di 24
anni ha già partecipato a numerose mostre, tra cui “Cahier d’art”, 2019, presso Cselley Muehle
(Oslip); “Con i piedi per terra – ricordo di un limbo tra acqua e cielo –”, 2018, Laives; diverse mostre
all’interno della rassegna “Art’è donna”, 2017–2018; “Multiforme” presso palazzo Bastogi
a Firenze e altre.

cerrato.jpg
Malta (ARTT146)