Elisabetta Moretto

(Bolzano, 1955)

Dopo la maturità artistica è stata sempre attiva nel mondo dell’arte, partecipando a mostre sia collettive
che individuali in tutto il territorio nazionale. Ad oggi ha maturato più di trent’anni di esperienza nella
ricerca pittorica e la sua prima mostra collettiva risale al 1996.
Alterna due grandi passioni: scrittura e pittura, fino al punto di riunirle scrivendo sui quadri, con un segno
illeggibile, creando un nuovo spazio intimo. Con la sua espressione cerca di dar luce a una vita interiore
complessa, non sempre comprensibile alla mente razionale e che spesso usa il linguaggio delle piccole cose:
sceglie i canali dell’espressione artistica per svelarsi nella sua semplicità. Impegnata su più fronti si
avvicenda fra impegno sociale e ricerca pittorica, vita e lavoro si mescolano e dipingere diventa una
necessità interiore. In Alto Adige ha realizzato alcune opere pubbliche oltre che grandi murales sulle
facciate delle scuole elementari.

preghiera.jpg
Preghiera (ARTT175)
l-amore-contro.jpg
L'amore contro (ARTT176)