Giancarlo Lamonaca

Giancarlo Lamonaca nasce a Cortina d‘Ampezzo nel 1973. Studia arte e pittura all‘Accademia di Belle Arti di Bologna e HDK di Berlino. Vive e lavora nel suo atelier di Varna in Alto Adige, dove cura progetti di fotografia, installazioni foto-grafiche in grande formato e grafica. Nel 2007 partecipa alla “II Triennale Ladina” al Museo Ladino e nel 2009 alla mos-tra “Conflitti o: il presente nel passato“ alla Tammerburg di Lienz, in Austria. La sua opera diventerà parte dell'archivio fotografico “Tiroler Archiv für fotografische Kunst und Dokumentation”. Il suo lavoro “Horizon no. 2”, opera tratta dalla mostra “It happens between horizons“ di Bolzano, vince il primo premio ex aequo al concorso “eroismo ieri, oggi, domani” ed è in mostra alla galleria Prisma nel 2009. Per il progetto “Il Monte Analogo” è chiamato a realizzare nel 2010 la serie di opere dal titolo “Der Analog” e nello stesso anno viaggia a Napoli per un’operazione fotografica sull’immondizia da cui scaturiscono due mostre a Napoli, a Castel dell'Ovo e al PAN, sul tema dei rifiuti. Per il Museo Civico di Chiusa e la città di Chiusa, nell’occasione del giubileo “20 anni e cento mostre”, realizza nel 2012 la personale “Altrove” e nel 2013 per l'Istituto Ladino Micurà de Rü di San Martino in Badia lavora ad una serie di opere, incentrate sulle nubi, che tentano di smascherare tutta l'ambiguità della fotografia. Nel 2015, presso la galleria foto-forum di Bol-zano, inaugura la personale “nulla accade veramente” mentre per il Forum internazionale di Alpbach nel 2015 presenta “inEqual Experience”, opera monumentale sulla facciata della chiesa locale. Nel 2018 espone al Museo Palais Mam-ming di Merano “Tragedia della normalità” e per “Ars Sacra” crea ad hoc una serie di tre gigantografie in situ sulla fac-ciata della chiesa parrocchiale di Laion in cui riproduce e manipola gli affreschi presenti nella chiesa stessa, riformu-landone estetica e contenuti e aprendo così a nuove possibilità di lettura.

_giancarlo_lamonaca_universe_-9.jpg
Universe #9 (ARTT148)